Victim Fellowship

Italiano   Inglese   
Victim Fellowship
Nessuna News presente

Home

La Victim Fellowship Italia Onlus nasce in Italia con l'idea di occuparsi dei diritti delle vittime di episodi di illegalità in chiave di studio, di analisi, di informazione, formazione, sensibilizzazione della opinione pubblica, formulazione di proposte legislative a favore delle vittime e dei loro familiari sia in Italia che in Europa, progettazione e ricerca di opportunità di lavoro per il reinserimento sociale e lavorativo delle vittime e dei loro familiari, possibilmente in progetti che vedano coinvolti detenuti ed ex-detenuti in una ottica di giustizia riparativa.

La Victim Fellowship Italia Onlus, presieduta da Marcella Reni, con la partecipazione di Carlo Paris, Mario Congiusta e Nicoletta Inzitari, si propone di operare sia attraverso propri volontari, sia attraverso il collegamento e coordinamento delle altre Associazioni che si occupano di Vittime, valorizzando volta per volta le eccellenze e le elevate competenze specifiche presenti in ognuna di esse, con l'obiettivo di creare sinergie e una massa critica di consenso sociale in grado di condizionare favorevolmente il legislatore.

La Victim Fellowship Italia Onlus nasce subito dopo la realizzazione del primo “Progetto Sicomoro” promosso e realizzato da Prison Fellowship Italia, al fine di sensibilizzare e coinvolgere le vittime di reati in un progetto di giustiza riparativa con altrettanti detenuti.

Tra le priorità della Victim Fellowship Italia vi è la promozione in Italia dei principi della Restorative Justice già sperimentata ed applicata in diversi Paesi del mondo proprio in favore delle vittime quali principali soggetti da tutelare e proteggere nei loro diritti fondamentali.

Il lavoro di promozione della Restorative Justice è finalizzato ad una sperimentazione in Italia con la prospettiva di poterne recepire i principi nell'ordinamento giudiziario e penale.

Il progetto della creazione della Victim Fellowship Italia non si limita al territorio nazionale ma si vorrebbe estendere ad alcuni dei 132 Paesi del mondo dove è già presente la Prison Fellowship International, per esportare nel mondo l'esperienza accumulata in Italia e creare un network europeo ed internazionale che dia maggiore forza alle proposte legislative in favore delle vittime e dei loro familiari.

La Victim Fellowship Italia Onlus nasce in Calabria per dare un forte segnale di attenzione al territorio.